E poi riconosco i volti di tutti i Padri Minimi che si sono succeduti in questi ultimi anni nel Santuario….

APRILE 2018 – In alto su lato desto del dipinto, tra i laici e benefattori del Santuario, noto con grande gioia e commozione anche l’immagine di mio padre. Come anche tra le immagini dei prelati noto con uguale commozione anche quella della beata anima di Padre Giuseppe Quaranta che, rispetto a tutti i Padri Mininimi che si sono succeduti a Corigliano è stato, certamente, quello più amico e vicino a mio Padre e alla mia famiglia. Tanto che, in seguito alla tragica dipartita di Padre Giuseppe avvenuta in un terribile incidente stradale, il fratello del Superiore Avv. Antonio Quaranta, chiese a mio Padre di fare da padrino del proprio figlio che, incredibilmente, nacque esattamente un anno dopo, precisamente lo stesso giorno, della scomparsa di Padre Giuseppe, al quale venne imposto il nome proprio di Giuseppe.
Tra i Padri Minimi noto poi mio cugino Padre Francesco Trebisonda che attualmente è Parroco e Superiore della Basilica di Sant’Andrea delle Fratte in Roma che tanto bene sta facendo nel cuore della Città eterna.
E poi riconosco i volti di tutti i Padri Minimi che si sono succeduti in questi ultimi anni nel Santuario, con i quali io stesso ho cercato di collaborare, grazie al coinvolgimento di Padre Giovanni Cozzolino.
Ringrazio Padre Giovanni e l’attuale Superiore Padre Francesco per questo meraviglioso regalo che hanno inteso offrire alla Città e a chi come mio Padre sono stati sempre vicini al nostro bellissimo Santuario e quindi devoti al gigante di Santità San Francesco di Paola.

di Francesco Trebisonda

 

Comments are closed.