Con il Mistero dell’Ascensione inizia il tempo della nostra testimonianza e missione nella Sua Chiesa, Suo Corpo indivisibile.

Ascensione del Signore 13 maggio 2018

 

Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo a ogni creatura

di dono Vincenzo Carnevale

 

Il Mistero dell’Ascensione non crea un distacco e un abbandono da parte del Risorto, che non lascia soli i Suoi, ma continua ad ‘agire insieme con loro, confermando la Parola con i segni che l’accompagnano’. Nel tempo intermedio, lo Spirito Santo guida la Chiesa, unico Corpo di Cristo, alla maturità della fede e alla responsabilità della missione di proclamare con coraggio e testimoniare nelle fedeltà, il ‘Vangelo di Gesù Cristo Figlio di Dio’ a tutte le creature e in tutto il mondo. Gesù, il Messia, Cristo Risorto, ora, ascende al Padre, costituendoci in unità nella Sua Chiesa, Suo Corpo, ricolmandoci di varidoni e ministeri diversi,a servizio dell’unità (Vangelo e prima Lettura).

 

Nel ‘tempo intermedio’, ‘Tempo della Chiesa’, siamo guidati dall’unico Spirito, che ci spinge a conservare l’unità tra di noi, per mezzo dell’amore vicendevole e del vincolo della pace, e, obbedienti all’unico Padre, sorretti da una sola speranza, e animati dalla stessa fede, rispondiamo alla nostra vocazione di battezzati (seconda Lettura). Il Mistero dell’Ascensione segna, così, l’inizio della nostra testimonianza e missione nella Sua Chiesa, Suo Corpo indivisibile.

 

La Comunità del Risorto, ripiena, guidata e sospinta dal Suo Spirito, è formata ed è mandata ad ‘uscire’ per andare in tutto il mondo e proclamare il Vangelo di Gesù Cristo Figlio di Dio ad ogni creatura (Vangelo).

 

Il Risorto,ascendendo al cielo, non abbandona e non lascia soli i Suoi discepoli, ma continua a rimanerecon loro e a rendersi presente nella Sua Comunità per mezzo del Suo Spirito, che guida e rafforza gli inviatiad annunciarLo e testimoniarLo in tutto il mondo (prima Lettura).

 

Il Signore Risorto, è Capo unico del Corpo, che è la Sua Chiesa, i cui membri, inseriti in Lui, attraverso l’unico Battesimo, animati dalla medesima fede e sorretti dalla stessa speranza, e divenuti figli dell’unico Padre nell’unico Figlio e Spirito, sono ricolmati di doni diversi (carismi) e compiti particolari (ministeri) perché, in Lui e per Lui, ‘arriviamo tutti all’unità della fede e dellaconoscenzadel Figlio di Dio, fino a raggiungere la misura della pienezza di Cristo’ (seconda Lettura).

Ascensione del Signore 13 maggio 2018

Comments are closed.